Covid e prova di ripartenza

Di Nadia Fondelli

Nadia Fondelli giornalista specializzata in viaggio, turismo, cultura, enogastronomia e sport, collabora con EnjoyItalyGo.

La luce in fondo al tunnel della pandemia c’è ed è dietro l’angolo con un calendario cadenzato da un percorso a tappe e un pass che permettendo di muoversi fra una regione e l’altra anche con colori diversi rimetterà in moto l’economia turistica.
Il “rischio ragionato” di cui ha parlato il Primo Ministro Mario Draghi durante la conferenza stampa di venerdì è un percorso verso un lento ritorno alla normalità che partendo da ristoranti cinema e teatri si concluderà a luglio con la ripartenza dei grandi eventi fieristici.
Una corsa a tappe scandita da un calendario preciso dove unica certezza è la conferma del coprifuoco alle ore 22.00.

26 aprile

Si torna a studiare a scuola, in presenza. Foto di StartupStockPhotos da Pixabay

La data della prima ripartenza, che casualmente arriva il giorno dopo la festa della liberazione, darà il via ai ristoratori per le regioni che si trovano in zona gialla dando la possibilità di pranzare o cenare nei locali che hanno un tavolo all’aperto.
Nella stessa data ripartiranno (sempre solo nelle regioni in zona gialla) anche teatri, cinema e spettacoli sotto le stelle mentre per i musei sarà possibile accogliere i visitatori anche al chiuso.
Torneranno in classe, tranne per le regioni che si trovano ancora in zona rossa, gli studenti di ogni ordine e grado che potranno così terminare l’ultimo mese dell’anno scolastico in presenza. Nelle zone rosse invece la scuola in presenza sarà garantita fino alla terza media mentre alle superiori l’attività si svolgerà almeno al 50% tra i banchi.
Il 26 aprile si potrà tornare infine anche praticare gli sport all’aperto consentendo oltre a quelli individuali già permessi, il basket e il calcetto.

1° maggio

Si tornerò ad assistere agli eventi sportivi nei palazzetti dello sport e negli stadi con un numero di persone ristretto.

15 maggio

Sarà il giorno delle riaperture delle piscine all’aperto e degli stabilimenti balneari.

1° giugno

Il D day per le palestre che potranno riaprire solo per lezioni individuali e senza la possibilità di fare la doccia nello spogliatoio.
In questa data riapriranno anche i ristoranti al chiuso, ma solo a pranzo con i tavoli ad almeno 2 metri di distanza gli uni dagli altri.

1 luglio

L’ultima tappa delle riaperture prevede la riapertura di fiere, congressi, terme e parchi tematici.
Elemento importante per la ripartenza infine come dicevamo sarà uno speciale pass che permetterà di spostarsi fra regione regione.
Solo leggendo il decreto (che arriverà martedì) ne capiremo maggiormente i dettagli e soprattutto chi potrà beneficiarne.
Secondo alcune indiscrezioni servirà ad esempio ad accedere “a determinanti eventi riservati ai soggetti che ne sono muniti” ma soprattutto permettendo libertà di spostamento su tutto il territorio nazionale permetterà di far timidamente ripartire anche l’industria turistica.
Non è ancora chiaro sotto che forma si presenterà e chi lo rilascerà; probabilmente sarà un certificato rilasciato da Asl, Regione o un altro ente sanitario, visto che i territori al momento non sembrano tutti organizzati allo stesso modo, in particolare sul rilascio del patentino vaccinale ma l’importante è che arrivi per vedere la luce in fondo al tunnel.

La pandemia, la voglia di dare il proprio contributo e l’incontro con le Brigate volontarie di Emergency danno vita alla Brigata Brighella: un antidoto per mente e spirito.
La riserva, che va ad ampliare l’offerta turistica in Valle d’Aosta, sarà inserita già nel prossimo calendario ittico regionale ed entrerà in funzione dalla primavera 2021. Sono in progettazione ancha l’area parcheggio e le infrastrutture che permetteranno un corretto utilizzo dell’area adatta per una gita fuori porta. Il cicloturismo e la pesca ampliano la proposta di attività outdoor da fare in Valle d’Aosta.
Napoli dove, nella zona a nord, denominata Campi Flegrei, si estende il Parco Archeologico di Cuma. Al suo interno si trova un vero gioiello avvolto nella leggenda: l’Antro della Sibilla Cumana.
Redazione EnjoyItalyGohttp://www.enjoyitalygo.com
Viaggiamo in Italia alla scoperta di luoghi meravigliosi da proporti per farti vivere un'esperienza unica ed indimenticabile. Noi della redazione di EnjoyItalyGo siamo prima di tutto un gruppo di amici che condivide la passione per il turismo e lo vede da prospettive differenti. Ciascuno di noi vive il turismo quotidianamente lavorandoci dentro! Silvia, Ugo e Jack operano nell'Hospitality a stretto contatto sia con i manger dell'ospitalità che con gli Ospiti dell'albergo; Ambra è un Hotel Manager; Elena è un vulcano di idee in costante eruzione e ha un punto di vista mooolto curioso ed autentico, mentre Olga è arrivata in Italia da turista e qui è rimasta avendo trovato l'amore. Andrea è appassionato di storia e di sport Abbiamo unito idee e talenti per metterli a vostra disposizione. Parlarti dell'Italia per noi è passione, emozione, è farti fare un'esperienza. Il Bel Paese è ricco di tutto questo, nella sua storia, all'interno di una ricetta o di un bicchiere di vino, dentro un museo. Passeggiando tra le vie di borghi e città oppure fra sentieri immersi nella natura, scoprirai con noi angoli insoliti ed affascinanti. resta solo da preparare la valigia e partire! Buona lettura La Redazione di EnjoyItalygo

Related Stories

Discover

Arriva la seconda edizione di Venice Cocktail Week

Dopo il successo della prima edizione in dicembre 2021, Venice Cocktail Week torna a...

In Molise a Castel del Giudice c’è la Festa...

Laboratori del gusto, raccolta delle mele, visite guidate, escursioni nella natura d’autunno, street band...

Vini per l’estate. 5 idee anti caldo

Cosa bere a 40 gradi? La prima cosa a cui pensiamo è l’acqua o...

Dove si trova il ponte tibetano più lungo al...

505 metri di adrenalina pura, tanto è lungo il ponte tibetano più lungo al mondo che si trova a Dossena (BG) in Italia.

Un tuffo nell’entroterra della Liguria

Se l'estate è troppo affollata in spiaggia, vai a tuffarti nei laghetti della Liguria, immersi nel verde tra il fresco delle fronde.

Un’oasi verde a Milano

Cascina Cuccagna, oasi verde a Milano, spazio ideale per il relax e tante attività per grandi e bambini.

Popular Categories

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here