Dove si trova il ponte tibetano più lungo al mondo?

Inaugurato il “PONTE NEL SOLE” 120 metri di altezza e 505 metri di lunghezza

Dove si trova il ponte Tibetano più lungo al mondo? certo ve lo sarete chiesto più volte, sognando luoghi magici dal gusto esotico magari immaginandovi proprio mentre ne percorrete uno. Ma bisogna veramente uscire dall’Italia per vederne uno?

Il ponte tibetano deve la sua invenzione al monaco buddista del Tibet Thang Tong Gyalpo che nel XIV secolo inventò questo tipo di ponte sospeso in uso in Tibet e Buthan, fatto con catene di ferro. I camminamenti possono essere lunghi o corti ma generalmente sono tutti accomunati da altezze importanti e viste mozzafiato.

L’Italia vanta molte passerelle sospese ma il nostro fiore all’occhiello è il ponte tibetano più lungo del mondo! 120 metri di altezza e 505 metri di lunghezza percorribili in totale sicurezza con vista sulle montagne bergamasche. Ebbene sì per vivere questa magnifica esperienza basta andare a Dossena in provincia di Bergamo dove il 14 Maggio 2022 è avvenuta l’inaugurazione.

Presenti all’inaugurazione, il Sindaco di Dossena Fabio Bonzi, Lara Magoni Assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, il Presidente della Provincia Pasquale Gandolfi, Johnatan  Lobati Presidente Comunità Valle Brembana, il Presidente del Consorzio Bim Carlo Personeni, l’Onorevole Graziella Leyla Ciagà, il Senatore Antonio Misani, Roberto Anelli, Paolo Franco, Dario Violi Consiglieri Regione Lombardia, Giampiero Calegari Presidente Comunità Montana Valle Seriana, oltre a numerosi sindaci della valle Brembana.

Il Ponte tibetano, lungo 505 metri e con un’altezza massima di 120 metri, collega il centro del paese con il roccolo della “Corna Bianca”, sorvolando la cava di gesso. Una vista mozzafiato che permette di ammirare i paesaggi suggestivi delle Prealpi Orobiche, con una panoramica sulle vette dei monti La Grigna, Gioco e Alben, fino al fondovalle di San Pellegrino.

Si tratta del ponte sospeso più lungo al mondo. L’opera, la cui struttura è stata ideata dall’ingegnere Francesco Belmondo della BBE Srl che ne ha seguito i lavori di progettazione, è stata realizzata con sette funi d’acciaio (due per il sostegno delle pedate intervallate dal vuoto, due per il corrimano e tre come funi di sicurezza). Grande attenzione per la sicurezza, grazie alla collaborazione con la Montefuni, ditta torinese specializzata. Il percorso è praticabile solo indossando un’imbracatura per poter percorrere i 505 metri in totale sicurezza.

Il ponte tibetano rappresenta una via aerea che recupera idealmente una parte del tracciato dell’antica Via Mercatorum, andata perduta in seguito alla realizzazione della strada provinciale che collega Dossena a Serina. Si parte dall’abitato di Dossena per raggiungere, tramite un sentiero di collegamento, l’ex area di tiro a volo Roccolo Corna Bianca. Dopo un breve brief sull’utilizzo di moschettoni e imbragatura, il ponte viene percorso in direzione del paese.

Al momento della prenotazione obbligatoria per l’accesso all’attrazione verrà segnalato in quale, dei due parcheggi adibiti all’ingresso del paese, si potrà parcheggiare la propria auto. Sono stati previsti dei bus navetta che passeranno ogni 30 minuti dai parcheggi per portare i visitatori all’ingresso dell’opera.

Informazioni importanti per chi volesse vivere l’esperienza mozzafiato del ponte tibetano più lungo al mondo: Attenzione: non è consentita la sosta dell’auto in zone al di fuori di quelle indicate da VisitDossena; L’età minima consentita per la passeggiata che dura circa 40 minuti è di 12 anni e 140 cm minimo di altezza; il costo è di € 25. Potete richiedere maggiori informazioni visitando il sito VisitDossena.it

Avete voglia di prolungare la vostra avventura e di conoscere più a fondo il territorio?

Presso la località Paglio/Pignolino all’interno delle miniere di Dossena, potete visitare il Parco Speleologico. Attraverso un percorso ad anello lungo 1 kilometro che si svolge a 100 metri sotto terra si possono ripercorrere le miniere di Dossena . Si tratta di un percorso attrezzato, da vivere in chiave ludica e culturale, che permette ai suoi visitatori di esplorare le antiche gallerie delle miniere di Dossena attraverso teleferiche, ponti, passaggi sospesi su grotte naturali e camini artificiali.

Presso le miniere sarà inoltre possibile scoprire le origini e la storia delle miniere, i minerali presenti e le tecniche di estrazione grazie a visite guidate effettuate da personale qualificato che fornirà tutte le informazioni per un tuffo nel passato.

Silvia Sperandio
Silvia Sperandiohttp://www.enjoyitalygo.com
Professionista dell'Hospitality e Tourism Solution Developer, lavora nel turismo da sempre valorizzando il territorio locale. E' stata Food & Beverage Manager alla Hilton Garden Inn, Front Office Manager e Concierge Les Clefs d'Or . Formatore certificato Cepas/ Bureau Veritas al nr 289 del Registro dei Corsi Qualificati. Dal 2017 organizza corsi di formazione professionale per varie realtà fra le quali: A.L.P.A. e U.I.P.A. Les Clefs d'Or; Formazione continua; Formazione finanziata e aziende. EnjoyItalyGo è il suo progetto editoriale, di cui è fondatrice ed editore, attraverso il quale desidera far conoscere l’Italia nel mondo. E' innamorata dell’Italia e insieme ai talentuosi autori di EIG e ai molti professionisti con cui collabora, desidera portare la cultura del Bel Paese nel mondo.

Related Stories

spot_img

Discover

AUSMERZEN a Teatro

Al Teatro della Cooperativa a Milano, va in scena in prima nazionale “Ausmerzen – Vite indegne di essere vissute” di Marco Paolini.

Milan Fashion Week

E' iniziata a Milano, la città della moda e del business in Lombardia, la Milan Fashion Week, la settimana della moda più attesa dell'anno.

CORTINA CHARITY CHALLENGE

Cortina, il 16 e 17 febbraio ospiterà la prima edizione di Cortina Charity Challenge, una due giorni sulla neve, organizzata dall’Associazione Friends for Others, con l’obiettivo di raccogliere fondi per la Fondazione Theodora che, dal 1995, si occupa di portare momenti di gioco, ascolto ed evasione ai bambini ricoverati in ospedale.

Coppa Italia Nippon Kempo

16 Marzo competizione per Coppa Italia 2024 di Ju-Jitzu metodo Nippon Kempo divisa in categorie.

La fragola della Basilicata

La fragola della Basilicata è un’eccellenza ortofrutticola italiana che grazie alla sua grandezza, al suo intenso colore rosso, alla dolcezza e alla sua carnosa polpa ben si presta ad essere gustata da sola o usata come ingrediente per la preparazione di leccornie.

LOMBARDIA ACCESSIBILE E INCLUSIVA

Il progetto a Brescia per il turismo inclusivo TremosinesulGarda4All Lanciata la raccolta fondi a...

Popular Categories

Comments