Marche meta di enoturismo esperienziale

Al Vinitaly Special Edition di Verona

Di Silvia Sperandio

Il turismo eno-gastronomico in Italia riscuote sempre più successo tanto che, nel pre-pandemia, l’enoturismo generava da solo 2,5 miliardi di euro l’anno.

Negli ultimi anni, la crescente importanza dell’enoturismo in Italia è stata tale da spingere il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo a emanare nel 2019, le linee guida e gli indirizzi in merito ai requisiti ed agli standard minimi di qualità con particolare riferimento alle produzioni vitivinicole del territorio, per l’esercizio dell’attività enoturistica.

La Regione Marche ha deciso di cogliere questa enorme opportunità valorizzando l’enoturismo attraverso il territorio marchigiano e i sui vigneti, un patrimonio culturale antico e di immenso valore. L’occasione giusta per iniziare? Al Vinitaly Special Edition di Verona!

La Regione Marche presenta il progetto “Marche meta di enoturismo esperienziale grazie al Vino”, in sinergia con i Consorzi di Tutela e 12 aziende vitivinicole marchigiane, al Vinitaly Special Edition 2021 di Verona. In questi giorni, i professionisti del settore presenti hanno avuto modo di apprezzare, attraverso una degustazione internazionale guidata, la selezione di vini della produzione regionale.

Durante le degustazioni è intervenuto Il vicepresidente e assessore all’Agricoltura della Regione Marche, Mirco Carloni, che ha anticipato ai presenti, l’imminente approvazione della legge regionale sull’enoturismo.

Per la prima volta le Marche avranno una normativa dedicata al settore enoturistico. Le nostre 11 mila aziende vitivinicole diventeranno luogo di accoglienza”. Prosegue così Carloni: “Nei nostri progetti c’è anche quello di realizzare un movimento del vino legato alle strade del vino. Stiamo concretizzando una grande operazione di marketing territoriale che valorizzi le potenzialità agroindustriali ma, soprattutto, vitivinicole che le Marche vantano, trasformandole in una meta turistica vocata al vino e al turismo esperienziale”.

La Regione Marche ha già messo in atto un anticipo del progetto di rilancio territoriale legato al mondo del vino. Questo autunno infatti sostiene il progetto Dalla vigna alla tavola nel quale 300 cantine marchigiane si sono unite insieme ad albergatori, ristoratori e operatori turistici nella creazione di eventi sul territorio che hanno dato vita a una connessione di ampio respiro tra settori diversi aventi tutti come comune denominatore l’enoturismo. Sul sito Gustoinfinito.it si trovano il calendario e il dettaglio delle serate e le aziende organizzatrici.

Marche meta di enoturismo esperienziale grazie al Vino: valorizzazione e sostenibilità

Il progetto “Marche meta di enoturismo esperienziale grazie al Vino”, presentato a Vinitaly Special Edition di Verona è anche l’occasione per presentare una regione che da sempre nutre grande attenzione nei confronti della sua terra, non a caso infatti La Regione Marche primeggia nella produzione del biologico. Inoltre la legge sull’enoturismo che la Regione Marche si appresta ad emanare è anche un’opportunità per coinvolgere e mantenere attive molte aziende agricole e le attività legate al turismo, anche delle zone montane, che sono state duramente colpite sia dal terremoto che dalla pandemia.

Al Vinitaly Special Edition di Verona, rafforzano le parole del vicepresidente Carloni i rappresentati dei Consorzi di tutela (Vini Piceni e Istituto marchigiano), Antonio Centocanti e Marco Pignotti. “L’approvazione della legge regionale sull’enoturismo sarà molto importante, perché legata al nostro territorio e alle sue eccellenze, ma soprattutto per mantenere le aziende nelle zone montane, nelle zone interne che, con il terremoto, hanno avuto tanti problemi. Ora potranno avere lo strumento per ripartire, investendo su un’economia agroalimentare

Il vicepresidente e assessore all’Agricoltura della Regione Marche, Mirco Carloni ha infine condiviso con i presenti al Vinitaly Special Edition di Verona alcuni dati sull’andamento della vendemmia nelle Marche nel 2021: “La stagione che si sta concludendo fa emergere un quadro positivo che ha beneficiato anche di un andamento climatico con temperature e un soleggiamento che sta dando uve di ottima qualità, magari con minore quantità. Tutto questo è un ottimo preludio per un’alta qualità dei nostri vini”.

Regione Marche e Vinitaly Special Edition di Verona

Queste le aziende marchigiane presenti a Verona, con una collettiva di 12 top aziende e un tasting al “plurale”: Azienda Agrobiologica San Giovanni, Belisario, Cantina dei Colli Ripani, Casalfarneto, Garofoli, La Canosa, Poderi del Conero, Tenuta Cocci Grifoni, Tenuta di Tavignano, Terre Cortesi Moncaro, Umani Ronchi, Velenosi.

Rimaniamo tutti in attesa della 54a edizione del Vinitaly che avrà luogo dal 10 al 13 Aprile 2022 con le ultime novità in fatto di enoturismo.

Silvia Sperandio – Professionista del settore Hospitality e Tourism Solution Developer

Silvia Sperandio, Tourism Solution Developer, con lunga esperienza nell’Hospitality industry è editrice e fondatrice di EnjoyItalyGo.com, formatore e consulente free lance in campo ospitalità e turismo. Assolutamente innamorata dell’Italia desidera promuovere la cultura del Bel Paese nel mondo, raccontandone le bellezze naturali, artistiche e eno-gastronomiche intervistando la gente del posto e coinvolgendola nei suoi reportage. Affianca i manager del turismo nello sviluppo e sostenibilità nel breve-medio e lungo periodo, di progetti nuovi o da rinnovare. Profilo Linkedin

Silvia Sperandio, Tourism Solution Developer, con lunga esperienza nell’Hospitality industry è editrice e fondatrice di EnjoyItalyGo.com, formatore e consulente free lance in campo ospitalità e turismo. Assolutamente innamorata dell’Italia desidera promuovere la cultura del Bel Paese nel mondo, raccontandone le bellezze naturali, artistiche e eno-gastronomiche intervistando la gente del posto e coinvolgendola nei suoi reportage. Affianca i manager del turismo nello sviluppo e sostenibilità nel breve-medio e lungo periodo, di progetti nuovi o da rinnovare. Profilo Linkedin

Silvia Sperandio
Silvia Sperandiohttp://www.enjoyitalygo.com
Professionista dell'Hospitality e Tourism Solution Developer, lavora nel turismo da sempre valorizzando il territorio locale. E' stata Food & Beverage Manager alla Hilton Garden Inn, Front Office Manager e Concierge Les Clefs d'Or . Formatore certificato Cepas/ Bureau Veritas al nr 289 del Registro dei Corsi Qualificati. Dal 2017 organizza corsi di formazione professionale per varie realtà fra le quali: A.L.P.A. e U.I.P.A. Les Clefs d'Or; Formazione continua; Formazione finanziata e aziende. EnjoyItalyGo è il suo progetto editoriale, di cui è fondatrice ed editore, attraverso il quale desidera far conoscere l’Italia nel mondo. E' innamorata dell’Italia e insieme ai talentuosi autori di EIG e ai molti professionisti con cui collabora, desidera portare la cultura del Bel Paese nel mondo.

Related Stories

spot_img

Discover

Scoprire l’Alta Valle Brembana con “Le Erbe del Casaro”

Un'Esperienza Enogastronomica Unica Se sei alla ricerca di un'esperienza autentica che unisca natura, cultura e...

Yukimura Dojo Parabiago sugli imminenti Tatami Internazionali

Due atleti straordinari nel mondo dello sport dello Yukimura Dojo di Parabiago sfideranno i loro avversari sul palcoscenico internazionale delle gare di arti marziali. Luca Laveglia e Stefano Parmigiani, entrambi cinture nere di Nippon Kempo, porteranno l'onore dell'Italia rispettivamente in Messico e in Giappone nel corso del 2024.

Il vino come fulcro del turismo: Una prospettiva italiana

Nel pittoresco borgo di Dozza, gioiello incastonato nelle colline dell'Emilia-Romagna, si terrà un evento senza precedenti destinato a illuminare il ruolo del vino nel panorama turistico italiano. Il convegno "Il ruolo del vino come driver turistico", organizzato con cura da Enoteca Regionale Emilia-Romagna, Fondazione Dozza Città d’Arte e il Comune di Dozza, si terrà venerdì 10 maggio alle ore 17:00, nella maestosa cornice della restaurata Sala Grande della Rocca di Dozza (BO).

Viaggia in Friuli con i treni storici

Un viaggio a bordo dei treni storici nel cuore del Friuli, ecco come puoi prenotare i tuoi biglietti e altre informazioni utili.

Scopri il Friuli Venezia Giulia con il Trenino Storico

In Friuli fino al 15 dicembre, sono previsti ben 24 appuntamenti che ti condurranno alla scoperta della regione con i treni storici

In Friuli con i Treni Storici a Luglio, Agosto,...

Visita il Friuli con i treni storici con un calendario ricco di appuntamenti ed itinerari fra storia e natura per tutta l'estate 2024

Popular Categories

Comments