XXVII Concorso dei Mieli della Valle d’Aosta

A Châtillon la premiazione del miele più buono della valle prodotto nel 2021.

Di Silvia Sperandio

Si è tenuta il 31 Ottobre 2021 la premiazione del XXVII Concorso dei Mieli della Valle d’Aosta, all’interno della tradizionale Sagra del Miele e dei suoi derivati. Un momento di promozione della qualità dei mieli prodotti dagli apicoltori locali.

Il maltempo quest’anno ha messo a dura prova il lavoro di api e piante. Pioggia e siccità si sono alternate tra la primavera e l’estate influenzando inevitabilmente il periodo della fioritura e dell’impollinazione quando le api volano di fiore in fiore raccogliendo il polline nutrendosi del dolcissimo nettare dei fiori.

Nonostante il mal tempo abbia rallentato le fioriture nei boschi e negli alpeggi della Valle d’Aosta, mettendo a serio rischio il processo di impollinazione e la vita stessa delle api, le amorevoli cure degli apicoltori hanno permesso agli alveari di sopravvivere e di portare avanti il prezioso processo della produzione dei vari tipi di mieli e dei derivati, seppur in quantità molto più limitate rispetto agli anni precedenti.

Vi proponiamo il video di La Valle d’Aosta in TV

Passeggiando tra le vie di Châtillon, oltre ad ammirare il bellissimo paesaggio, turisti e locali hanno potuto assaggiare il miele di ciascun apicoltore, con la possibilità di comprarlo direttamente dagli apicoltori.

I bambini sono stati coinvolti in laboratori a loro dedicati e per tutti ci sono state manifestazioni legate all’evento che andavano dall’esposizione di antichi attrezzi per l’apicoltura agli show cooking, dalle degustazioni dei mieli vincitori del concorso a loro dedicato alle cene a tema.

Vi presentiamo gli apicoltori, vincitori del XXVII Concorso dei Mieli della Valle d’Aosta tenutosi a Châtillon. Per la premiazione si è tenuto conto delle varie tipologie di mieli prodotti, che hanno caratteristiche differenti e caratterizzanti.

«Esprimo i miei complimenti ai vincitori e ringrazio tutti gli apicoltori che hanno partecipato al Concorso e alla Sagra, malgrado le tante criticità che hanno dovuto affrontare quest’anno- dice l’Assessore Davide Sapinet. – Il miele rientra nel paniere dei prodotti di eccellenza della nostra regione e le diverse tipologie, ognuna con le proprie peculiarità legate ad un territorio di montagna, rappresentano prodotti di nicchia di grande valore qualitativo, come testimoniano gli ottimi riscontri ottenuti nei concorsi regionali e nazionali. È anche importante ricordare come l’allevamento delle api debba essere costantemente tutelato e valorizzato, in quanto fornisce un prezioso apporto per il mantenimento delle biodiversità nella nostra agricoltura, indispensabile a tutte le produzioni.»

XXVII Concorso dei Mieli della Valle d’Aosta a Châtillon: Vincitori

Per i mieli Millefiori di alta montagna medaglia d’oro a Fulvio Noro (prodotto nella Località Nus – Saint Barthelemy Valloucie); Le medaglie d’argento sono state assegnate a a Fulvio Noro (prodotto in Località Gignod – Chaligne), Siro Ducly ( Località Chamois – Crepin) e Alessandro Jacquemod (La Thuile – Prarouland); bronzo ancora a Fulvio Noro (Champorcher – Castello) e a Sandro Diemoz (Ollomont). 

Nella categoria mieli Millefiori di montagna, l’oro è stato assegnato ad Adriano Berti ( in Località Nus – Rondillon); Medaglia d’argento meritata da Laura Friolin (Località Pollein – Moulin); Il bronzo a pari merito tra l’apicoltore Fulvio Noro ( Località Pontboset – Crest) e Siro Ducly ( Località Antey Saint André – Fiernaz).

Per il miele di Rododendro oro a Livio Carlin (Località Valsavarenche – Pont).
Per il miele di Tarassaco oro ad Alessandro Sabatino (Cogne – Epinel).
Per il miele di Tiglio oro ad Attilio Luboz (Introd – Plantey) e argento a Livio Carlin (Villeneuve – Champleval).
Per il miele di Castagno oro a Daniela Dellio (Perloz – Plan de Brun); argento a Monica Voncini (Saint Vincent – Moron) e bronzo a Fulvio Noro (Arnad – Echallod).

Andate a trovarli e oltre ad assaggiare e acquistare degli ottimi mieli prodotti direttamente dall’apicoltore, potrete ammirare la bellezza della natura circostante e dei bellissimi e caratteristici piccoli borghi della Valle d’Aosta, riconoscibili dalla segnaletica “Località + il nome”.

Silvia Sperandio – Professionista del settore Hospitality e Tourism Solution Developer

Silvia Sperandio, Tourism Solution Developer, con lunga esperienza nell’Hospitality industry è editrice e fondatrice di EnjoyItalyGo.com, formatore e consulente free lance in campo ospitalità e turismo. Assolutamente innamorata dell’Italia desidera promuovere la cultura del Bel Paese nel mondo, raccontandone le bellezze naturali, artistiche e eno-gastronomiche intervistando la gente del posto e coinvolgendola nei suoi reportage. Affianca i manager del turismo nello sviluppo e sostenibilità nel breve-medio e lungo periodo, di progetti nuovi o da rinnovare. Profilo Linkedin

Silvia Sperandio
Silvia Sperandiohttp://www.enjoyitalygo.com
Professionista dell'Hospitality e Tourism Solution Developer, lavora nel turismo da sempre valorizzando il territorio locale. E' stata Food & Beverage Manager alla Hilton Garden Inn, Front Office Manager e Concierge Les Clefs d'Or . Formatore certificato Cepas/ Bureau Veritas al nr 289 del Registro dei Corsi Qualificati. Dal 2017 organizza corsi di formazione professionale per varie realtà fra le quali: A.L.P.A. e U.I.P.A. Les Clefs d'Or; Formazione continua; Formazione finanziata e aziende. EnjoyItalyGo è il suo progetto editoriale, di cui è fondatrice ed editore, attraverso il quale desidera far conoscere l’Italia nel mondo. E' innamorata dell’Italia e insieme ai talentuosi autori di EIG e ai molti professionisti con cui collabora, desidera portare la cultura del Bel Paese nel mondo.

Related Stories

spot_img

Discover

Scoprire l’Alta Valle Brembana con “Le Erbe del Casaro”

Un'Esperienza Enogastronomica Unica Se sei alla ricerca di un'esperienza autentica che unisca natura, cultura e...

Yukimura Dojo Parabiago sugli imminenti Tatami Internazionali

Due atleti straordinari nel mondo dello sport dello Yukimura Dojo di Parabiago sfideranno i loro avversari sul palcoscenico internazionale delle gare di arti marziali. Luca Laveglia e Stefano Parmigiani, entrambi cinture nere di Nippon Kempo, porteranno l'onore dell'Italia rispettivamente in Messico e in Giappone nel corso del 2024.

Il vino come fulcro del turismo: Una prospettiva italiana

Nel pittoresco borgo di Dozza, gioiello incastonato nelle colline dell'Emilia-Romagna, si terrà un evento senza precedenti destinato a illuminare il ruolo del vino nel panorama turistico italiano. Il convegno "Il ruolo del vino come driver turistico", organizzato con cura da Enoteca Regionale Emilia-Romagna, Fondazione Dozza Città d’Arte e il Comune di Dozza, si terrà venerdì 10 maggio alle ore 17:00, nella maestosa cornice della restaurata Sala Grande della Rocca di Dozza (BO).

Viaggia in Friuli con i treni storici

Un viaggio a bordo dei treni storici nel cuore del Friuli, ecco come puoi prenotare i tuoi biglietti e altre informazioni utili.

Scopri il Friuli Venezia Giulia con il Trenino Storico

In Friuli fino al 15 dicembre, sono previsti ben 24 appuntamenti che ti condurranno alla scoperta della regione con i treni storici

In Friuli con i Treni Storici a Luglio, Agosto,...

Visita il Friuli con i treni storici con un calendario ricco di appuntamenti ed itinerari fra storia e natura per tutta l'estate 2024

Popular Categories

Comments