Basilicata la terra dei due mari

La Basilicata è la regione del sud Italia bagnata da ben due mari: il Mar Ionio e il Mar Tirreno.

Le coste del mar Ionico sono dorate e sabbiose, si prestano a vacanze con i bambini e in genere fortemente caratterizzate da elementi culturali che riportano alla Magna Grecia.

La costa Tirrenica è caratterizzata da stupende insenature, gole e aspre falesie mentre le scogliere che si insediano a picco nel mare cristallino creano calette raggiungibili solo in barca.

La costa ionica della Basilicata

La costa ionica si estende per circa trentacinque kilometri e offre un paesaggio naturale affascinante contraddistinto dal blu del mare cristallino che si fonde con il verde della Macchia Mediterranea perlopiù intatta e inalterata quasi selvaggia.

La Basilicata dirigendosi a sud, offre splendide spiagge, fra le quali merita nota quella di Marina di Pisticci. più selvaggia e incontaminata rispetto alle metapontine. Circonda l’omonimo borgo uno dei porti della costa ionica, il Porto degli Argonauti, nel comune di Pisticci, da cui si può partire per intraprendere escursioni in barca alla scoperta dei tesori di questa regione.

Le coste ioniche della Basilicata offrono anche porti in grado di accogliere natanti di grandi metrature, ottimi punti di attracco per chi ama trascorrere le vacanze in barca. Degni di nota sono il Porto turistico di Marina di Policoro in grado di accogliere 750 natanti da 6 a 40 metri offrendo servizi di assistenza alle imbarcazioni.

La costa mediterranea della Basilicata

Lungo La costa mediterranea della Basilicata è possibile visitare le tante grotte marine, come la Grotta delle Meraviglie, a Marina di Maratea, uno dei gioielli naturalistici della zona con le sue fantasiose sculture di stalattiti e stalagmiti, un autentico eden speleologico. Scoperta agli inizi degli anni Venti da alcuni operai impegnati nella costruzione della statale 18, è una delle grotte turistiche più piccole e ben preservate dell’intero territorio nazionale. Ma la costa mediterranea, a catasto, conta circa 132 grotte tra marine e terrestri!

Ai piedi degli Appennini, poco prima che questi incontrino il mare si trova l’affascinante Maratea un piccolo borgo con poco più che 4000 abitanti che si affaccia sul Golfo di Policastro. Maratea è l’unica città della Basilicata affacciata sul Mar Mediterraneo e la sua storia è antica, sembra che attorno al ‘500 sia stata insignita del nome di Città. Le sue coste si estendono per 32 kilometri e offrono spettacoli naturalistici unici e antichi, pare infatti che questa zona risalga addirittura al periodo del Miocene inferiore.

Una curiosità della costa mediterranea della Basilicata è costituita dalla Macchia Mediterranea che qui offre uno spettacolare e curioso bosco di lecci nani, resi tali dalla salsedine conosciuto come il bosco de Ilicini.

La costa meditterranea ospita ben quattro Siti di Importanza Comunitaria SIC annoverati dalla Rete Europea Natura 2000: Acquafredda di Maratea; L’isola di Santo Janni sede del sito archeologico marino più importante del Mare Mediterraneo e la costa prospiciente; Marina di Castrocucco; Monte Coccovello e Monte Crivo. Ultima bellezza ma non per questo meno importante è costituita dalle praterie di Posidonia e dalle grotte sommerse o semisommerse.

Silvia Sperandio
Silvia Sperandiohttp://www.enjoyitalygo.com
Professionista dell'Hospitality e Tourism Solution Developer, lavora nel turismo da sempre valorizzando il territorio locale. E' stata Food & Beverage Manager alla Hilton Garden Inn, Front Office Manager e Concierge Les Clefs d'Or . Formatore certificato Cepas/ Bureau Veritas al nr 289 del Registro dei Corsi Qualificati. Dal 2017 organizza corsi di formazione professionale per varie realtà fra le quali: A.L.P.A. e U.I.P.A. Les Clefs d'Or; Formazione continua; Formazione finanziata e aziende. EnjoyItalyGo è il suo progetto editoriale, di cui è fondatrice ed editore, attraverso il quale desidera far conoscere l’Italia nel mondo. E' innamorata dell’Italia e insieme ai talentuosi autori di EIG e ai molti professionisti con cui collabora, desidera portare la cultura del Bel Paese nel mondo.

Related Stories

spot_img

Discover

Scoprire l’Alta Valle Brembana con “Le Erbe del Casaro”

Un'Esperienza Enogastronomica Unica Se sei alla ricerca di un'esperienza autentica che unisca natura, cultura e...

Yukimura Dojo Parabiago sugli imminenti Tatami Internazionali

Due atleti straordinari nel mondo dello sport dello Yukimura Dojo di Parabiago sfideranno i loro avversari sul palcoscenico internazionale delle gare di arti marziali. Luca Laveglia e Stefano Parmigiani, entrambi cinture nere di Nippon Kempo, porteranno l'onore dell'Italia rispettivamente in Messico e in Giappone nel corso del 2024.

Il vino come fulcro del turismo: Una prospettiva italiana

Nel pittoresco borgo di Dozza, gioiello incastonato nelle colline dell'Emilia-Romagna, si terrà un evento senza precedenti destinato a illuminare il ruolo del vino nel panorama turistico italiano. Il convegno "Il ruolo del vino come driver turistico", organizzato con cura da Enoteca Regionale Emilia-Romagna, Fondazione Dozza Città d’Arte e il Comune di Dozza, si terrà venerdì 10 maggio alle ore 17:00, nella maestosa cornice della restaurata Sala Grande della Rocca di Dozza (BO).

Viaggia in Friuli con i treni storici

Un viaggio a bordo dei treni storici nel cuore del Friuli, ecco come puoi prenotare i tuoi biglietti e altre informazioni utili.

Scopri il Friuli Venezia Giulia con il Trenino Storico

In Friuli fino al 15 dicembre, sono previsti ben 24 appuntamenti che ti condurranno alla scoperta della regione con i treni storici

In Friuli con i Treni Storici a Luglio, Agosto,...

Visita il Friuli con i treni storici con un calendario ricco di appuntamenti ed itinerari fra storia e natura per tutta l'estate 2024

Popular Categories

Comments