Le fotografie di Nerina Toci raccontano la sua Sicilia interiore

Un seme di collina, il nuovo libro fotografico edito da Fondazione Mudima

Le fotografie di Nerina Toci raccontano la sua Sicilia interiore
© Nerina Toci_courtesy Fondazione Mudima

Un tempo il mio sguardo veniva condizionato dai sogni, dalla superficie emotiva, dove il punto focale era l’indagine sulla mia identità e su ciò che rappresentava il reale per me. Ad oggi il mio tentativo secondo è di catturare la struttura dell’identità universale attraverso l’esperienza sensibile.

Mi pongo una domanda: che cosa è il reale?

Nerina Toci

Un seme di collina è il nuovo libro fotografico di Nerina Toci edito da Fondazione Mudima in cui l’artista racconta la sua Sicilia

La giovane fotografa albanese, originaria di Tirana, ha vissuto per molti anni in Sicilia. Si occupa di fotografia dal 2015 e riserva da sempre, nel suo lavoro, un ruolo centrale alla sua terra di adozione. 

Le fotografie di Nerina Toci raccontano la sua Sicilia interiore
© Nerina Toci_courtesy Fondazione Mudima

Curato da Davide di Maggio ed edito da Fondazione Mudima a Milano, Un seme di collina è un progetto (tutt’oggi in corso) che comprende una selezione di fotografie realizzate tra il 2017 e il 2020 in Sicilia. La scelta personale dell’ambientazione riguarda principalmente i versanti asimmetrici dei monti Nebrodi, e nasce da un ben precisa esigenza di definizione del reale.

Il linguaggio che costituisce la realtà

Il rapporto tra l’artista e il linguaggio poggia sulla considerazione che esso costituisce la realtà con cui confrontarsi. Essa diventa il punto di partenza da cui muoversi per eseguire la sperimentazione vitale, fonte di contraddizioni continue e talvolta inspiegabili.

Questo volume raccoglie un intenso lavoro, che esemplifica l’evoluzione artistica della fotografa: dopo aver gradualmente eliminato la propria figura dagli scatti, Toci cerca di catturare l’identità universale attraverso l’esperienza del sensibile.

La creazione artistica come strumento per costruire un universo autonomo

La forza dell’artista consiste nella capacità di costruire un paesaggio di figure e di oggetti che non intendono nella propria misurarsi con i codici visivi della realtà ma al contrario adottare la creazione artistica come strumento per costruire un universo autonomo e separato dalle cose stesse.

© Nerina Toci_courtesy Fondazione Mudima

L’interesse antropologico, presente nelle costanti riflessioni sulla figura femminile, sul senso del luogo e del confine e nell’interrogazione sul reale, sposta la funzione della fotografia da quella estetica a quella reale.

La vera risposta sta non nel catturare e possedere la realtà, ma nell’accettazione della sua esistenza.

Tramite la sua arte sensuale e misteriosa, Nerina Toci rappresenta una realtà immaginaria e sconfinata che varca i confini della fotografia e ci porta in un mondo incantato dove la mente è libera di viaggiare.

La macchina fotografica diventa semplicemente un mezzo per raggiungere l’impossibile: uscire dalla realtà che ci circonda per addentrarsi in una realtà personale che diventa universale, nella quale noi spettatori possiamo entrare per mano all’artista.

Alcuni scatti sono esposti a Milano

Alcuni degli scatti di Nerina Toci possono essere ammirati dal pubblico nella mostra collettiva La Face autre de l’autre Face, alla Fondazione Mudima fino al 12 marzo 2021.

L’esposizione, curata da Davide di Maggio, arriva a Milano dopo essere stata ospitata al Muc – Musée Urbain Cabrol di Villefranche de Rouergue e raccoglie opere di 21 artisti, principalmente italiani, attivi in diversi campi dell’arte, da quella visiva, alla fotografia, ai video e alle installazioni.

Il libro è acquistabile sul sito di Fondazione Mudima: www.mudima.net (sezione Shop) e in libreria.

Marta Roncalli, studentessa universitaria e appassionata di comunicazione legata alla fotografia, collabora con EnjoyItalyGo

Studentessa di Scienze politiche, Comunicazione e Società e giovane fotografa, mi appassiona il mondo dell’editoria e della comunicazione visiva. Curiosa e dinamica, mi piace imparare continuamente cose nuove e nel contempo fare esperienze sul campo attuando ciò che precedentemente ho appreso. Le lingue straniere e la fotografia sono per me potenti mezzi espressivi ed interessanti strumenti per conoscere la realtà. LinkedIn.

Teatro a domicilio: il progetto “Barbonaggio delivery” a Milano
Hotel Paradiso, Lost in Traslation live per il Teatro No’hma

Marta Roncalli
Marta Roncallihttp://www.enjoyitalygo.com
Marta Roncalli. – Studentessa di Scienze politiche, Comunicazione e Società e giovane fotografa, appassionata del mondo dell’editoria e della comunicazione visiva. Le lingue straniere e la fotografia sono per lei potenti mezzi espressivi ed interessanti strumenti per conoscere la realtà. Collabora con EnjoyItalyGo

Related Stories

spot_img

Discover

TRE MESI DI TOUR, ESPERIENZE E LABORATORI NELLE TERRE...

Tre mesi di tour guidati, esperienze autentiche e laboratori aperti a tutte le età per scoprire gli undici comuni, autentici borghi ricchi di arte, in Lombardia e più precisamente nell’Altobrembo in provincia di Bergamo. Inoltre una ghiotta occasione per assaggiare la cucina tipica locale.

 Un Borgo di… Vino in Lombardia

Scopri tutto ciò che la Lombardia ha da offrire e lasciati incantare dalla magia di "Un Borgo di... Vino". Un'occasione imperdibile per immergersi nei sapori e nelle tradizioni di una delle regioni più affascinanti d'Italia.

Notte Celeste: Grande Affluenza nelle Terme dell’Emilia Romagna

Boom di presenze alla Notte Celeste organizzata dalle terme dell'Emilia-Romagna che hanno offerto un weekend di concerti, cene, feste, passeggiate e terme aperte fino a tarda sera.

Tramonto DiVino a Modigliana

Tramonto DiVino, l’evento che celebra i vini e i prodotti tipici dell’Emilia Romagna con un tour che dura tutta l'estate 2024. La tappa di Modigliana è solo l’inizio di un tour che, da 19 anni, unisce i vini regionali ai cibi a qualità certificata (Dop e Igp). Dopo Modigliana, Tramonto DiVino farà tappa a Milano Marittima con il Craft Gin Summer Fest – Novebolle Lounge il 19 luglio, a Riccione il 26 luglio, e a Cesenatico il 2 agosto. Il tour continuerà poi in Emilia, con tappe a Scandiano il 6 settembre, Ferrara l'11 settembre e Piacenza il 14 settembre.

Horti Aperti: Il Festival del Verde a Pavia

Preparati per la terza edizione di Horti Aperti! Il festival del verde torna a Pavia il 21 e 22 settembre 2024. Due giorni imperdibili dedicati alla biodiversità, sostenibilità e alla bellezza dei giardini. Conferenze, workshop e una mostra mercato con i migliori vivaisti italiani

Orti Botanici della Lombardia: Un Rifugio di Biodiversità nel...

Scopri gli eventi di giugno negli Orti Botanici della Lombardia e l'importanza della biodiversità urbana. Partecipando alla Festa del Solstizio d’Estate, potrai esplorare la natura in città e imparare di più sulla conservazione delle piante.

Popular Categories

Comments