TERAMO: “LA LUCE ROSA CHE CI UNISCE”

Un simbolo per la resilienza delle donne in città nell’anno del Covid19

Di redazione EnjoyItalyGo

Il centro cittadino del capoluogo dell’Abruzzo si accende illuminandosi di rosa. L’albero di Olmo è uno dei simboli di Piazza Martiri, fra i più antichi e significativi della comunità abruzzese e grazie all’idea e al contributo del Consorzio Stabile Rennova si è illuminato di tante luci rosa, come omaggio alle donne.

L’olmo è uno dei simboli di Piazza Martiri, amato da tutti i teramani. Segno di protezione e amore, sin dai tempi più antichi l’olmo veniva usato come sostegno per la vite, oggi diventa immagine di luce e unione dedicato alla donna” – con queste parole spiega l’iniziativa dell’olmo in rosa l’Assessore al commercio Antonio Filipponi.

La luce rosa che ci unisce questo il titolo dell’iniziativa, indica la volontà delle imprese della provincia teramana rappresentate dal Consorzio Stabile Rennova di donare per questo Natale un simbolo luminoso alla città con un’attenzione particolare alle donne che sono da sempre la forza delle famiglie. In un’intervista spiega così il il presidente del Consorzio, Sabatino Di Giambattista“l’albero dell’olmo illuminato di rosa è un messaggio di speranza e di vita rivolto in particolare a tutte le donne che, nell’emergenza che stiamo vivendo, sono ancora di più colonna portante delle nostre famiglie e dei nostri affetti.

Nella tradizione l’olmo è una pianta di grande sostegno alle persone durante le comuni attività giornaliere, la pianta infatti simboleggia lunga vita, può vivere fino a 500 anni, le sue grandi fronde hanno offerto riparo a parecchi viandanti oltre che alla fauna locale e ha anche guarito le ferite di chi ha combattuto in guerra, infatti ha proprietà cicatrizzanti. Nell’economia locale contribuiva a far da sostegno alle piante di vite, ecco perchè è così importante da essere un simbolo per la città oltre che rappresentare la donna che cura, aiuta, ama.

Il Consorzio Stabile Rennova da sempre impegnato nella ricostruzione post sisma, è costituito da: Edilizia Polisini Fiorenzo Srl – Fracassa Rinaldo Srl – Gavioli Restauri Srl – Marcozzi Costruzioni Srl – Savini Appalti Srl – Fimav Srl – Clima Impianti Srl – Elettroidraulica Silvi Srl – Teknoelettronica Srl – M2 Srl.

Silvia Sperandio
Silvia Sperandiohttp://www.enjoyitalygo.com
Professionista dell'Hospitality e Tourism Solution Developer, lavora nel turismo da sempre valorizzando il territorio locale. E' stata Food & Beverage Manager alla Hilton Garden Inn, Front Office Manager e Concierge Les Clefs d'Or . Formatore certificato Cepas/ Bureau Veritas al nr 289 del Registro dei Corsi Qualificati. Dal 2017 organizza corsi di formazione professionale per varie realtà fra le quali: A.L.P.A. e U.I.P.A. Les Clefs d'Or; Formazione continua; Formazione finanziata e aziende. EnjoyItalyGo è il suo progetto editoriale, di cui è fondatrice ed editore, attraverso il quale desidera far conoscere l’Italia nel mondo. E' innamorata dell’Italia e insieme ai talentuosi autori di EIG e ai molti professionisti con cui collabora, desidera portare la cultura del Bel Paese nel mondo.

Related Stories

spot_img

Discover

Scoprire l’Alta Valle Brembana con “Le Erbe del Casaro”

Un'Esperienza Enogastronomica Unica Se sei alla ricerca di un'esperienza autentica che unisca natura, cultura e...

Yukimura Dojo Parabiago sugli imminenti Tatami Internazionali

Due atleti straordinari nel mondo dello sport dello Yukimura Dojo di Parabiago sfideranno i loro avversari sul palcoscenico internazionale delle gare di arti marziali. Luca Laveglia e Stefano Parmigiani, entrambi cinture nere di Nippon Kempo, porteranno l'onore dell'Italia rispettivamente in Messico e in Giappone nel corso del 2024.

Il vino come fulcro del turismo: Una prospettiva italiana

Nel pittoresco borgo di Dozza, gioiello incastonato nelle colline dell'Emilia-Romagna, si terrà un evento senza precedenti destinato a illuminare il ruolo del vino nel panorama turistico italiano. Il convegno "Il ruolo del vino come driver turistico", organizzato con cura da Enoteca Regionale Emilia-Romagna, Fondazione Dozza Città d’Arte e il Comune di Dozza, si terrà venerdì 10 maggio alle ore 17:00, nella maestosa cornice della restaurata Sala Grande della Rocca di Dozza (BO).

Viaggia in Friuli con i treni storici

Un viaggio a bordo dei treni storici nel cuore del Friuli, ecco come puoi prenotare i tuoi biglietti e altre informazioni utili.

Scopri il Friuli Venezia Giulia con il Trenino Storico

In Friuli fino al 15 dicembre, sono previsti ben 24 appuntamenti che ti condurranno alla scoperta della regione con i treni storici

In Friuli con i Treni Storici a Luglio, Agosto,...

Visita il Friuli con i treni storici con un calendario ricco di appuntamenti ed itinerari fra storia e natura per tutta l'estate 2024

Popular Categories

Comments