A Piacenza organi in concerto nei monumenti della città

67° Edizione Organistica curata dal Gruppo Ciampi 

Di redazione EnjoyItalyGo

La Settimana Organistica Internazionale di nuovo in programma a Piacenza grazie all’impegno del Gruppo Strumentale Ciampi e del suo presidente nonché direttore artistico, il Maestro Claudio Saltarelli. Durante le serate musicali sarà possibile ascoltare giovani e talentuosi artisti ed interpreti internazionali impegnati in sette serate con brani di musica classica eseguiti all’interno dei principali monumenti religiosi della città.

Le bellissime basiliche di San Giovanni, Sant’Antonino, San Savino e Santa Maria di Campagna sono stati scelti come palcoscenico rappresentativo di musica, arte e sacralità in un unico linguaggio come a rievocare le parole di Ludwig van Beethoven di cui ricorrono i 250 anni dalla nascita:  “la musica è una rivelazione, più alta di qualsiasi saggezza”. 

E proprio sulla letteratura di Beethoven e sul Fortepiano Slepila del 1820, di cui si celebrano i 200 anni dalla costruzione, saranno incentrati invece i concerti da camera che faranno da apripista alla Settimana Organistica. 

“ La musica deve anche parlare al cuore, è fatta apposta per trasformare i sentimenti in grandi valori” 


Il Cardinale Ersilio Tonini

Gli eventi godono del riconoscimento e dei patronati dell’Unesco e dell’Unione Europea, dalla Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa, dalla Diocesi di Piacenza e Bobbio e dalla Siae che sottolineano il prestigio dell’evento che riveste un ruolo sempre più importante non solo per la musica classica ma anche per il territorio piacentino.

piano-Foto di Steve Buissinne

Contraddistinto ognuno da una particolarità stilistica e da uno specifico ambito esecutivo, Gli eventi ospiteremo alcuni tra i più interessanti strumentisti del momento, quali: il portoghese Marco A. Orsini de Magalhães Brescia un vero asso del repertorio antico, il francese Louis-Noël Bestion de Camboulas (specialista mozartiano e bachiano), il polacco Kamil Mika , l’italiano Alessandro Perin che sarà impegnato in un omaggio a Jean Guillou, ad un anno dalla scomparsa. 

Chiuderanno la carrellata due big del concertismo mondiale: l’inglese D’Arcy Trinkwon, una vera icona del solismo, e Vincent Dubois, premiatissimo e ambitissimo concertista, già titolare della Cattedrale Notre-Dame di Parigi. 

l noto musicista D’Arcy Trinkwon

l noto musicista D’Arcy Trinkwon è un famoso organista, rinomato per la sua maestria arti- stica e il suo fervore istrionico. Si esibisce nei maggiori festival e sedi di concerti internazionali in sale da concerto, cattedrali e chiese di 

tutto il mondo. I suoi impegni comprendono registrazioni, trasmissioni, corsi di perfezionamento, lezioni e concerti. 

Rispettato in tutto il mondo per la sua dedizione all’organo come strumento da concerto,  il suo vasto repertorio è uno dei più estesi di qualsiasi artista e comprende tutti i capolavori consolidati di tutti i periodi, anche se è particolarmente noto per le sue esecuzioni del repertorio francese e le opere più esigenti di grande virtuosismo romantico. E per aver interpretato numerosi brani in prima esecuzione mondiale. 

Redazione EnjoyItalyGo
Redazione EnjoyItalyGohttp://www.enjoyitalygo.com
Viaggiamo in Italia alla scoperta di luoghi meravigliosi da proporti per farti vivere un'esperienza unica ed indimenticabile. Noi della redazione di EnjoyItalyGo siamo prima di tutto un gruppo di amici che condivide la passione per il turismo e lo vede da prospettive differenti. Ciascuno di noi vive il turismo quotidianamente lavorandoci dentro! Silvia, Ugo e Jack operano nell'Hospitality a stretto contatto sia con i manger dell'ospitalità che con gli Ospiti dell'albergo; Ambra è un Hotel Manager; Elena è un vulcano di idee in costante eruzione e ha un punto di vista mooolto curioso ed autentico, mentre Olga è arrivata in Italia da turista e qui è rimasta avendo trovato l'amore. Andrea è appassionato di storia e di sport Abbiamo unito idee e talenti per metterli a vostra disposizione. Parlarti dell'Italia per noi è passione, emozione, è farti fare un'esperienza. Il Bel Paese è ricco di tutto questo, nella sua storia, all'interno di una ricetta o di un bicchiere di vino, dentro un museo. Passeggiando tra le vie di borghi e città oppure fra sentieri immersi nella natura, scoprirai con noi angoli insoliti ed affascinanti. resta solo da preparare la valigia e partire! Buona lettura La Redazione di EnjoyItalygo

Related Stories

spot_img

Discover

Scoprire l’Alta Valle Brembana con “Le Erbe del Casaro”

Un'Esperienza Enogastronomica Unica Se sei alla ricerca di un'esperienza autentica che unisca natura, cultura e...

Yukimura Dojo Parabiago sugli imminenti Tatami Internazionali

Due atleti straordinari nel mondo dello sport dello Yukimura Dojo di Parabiago sfideranno i loro avversari sul palcoscenico internazionale delle gare di arti marziali. Luca Laveglia e Stefano Parmigiani, entrambi cinture nere di Nippon Kempo, porteranno l'onore dell'Italia rispettivamente in Messico e in Giappone nel corso del 2024.

Il vino come fulcro del turismo: Una prospettiva italiana

Nel pittoresco borgo di Dozza, gioiello incastonato nelle colline dell'Emilia-Romagna, si terrà un evento senza precedenti destinato a illuminare il ruolo del vino nel panorama turistico italiano. Il convegno "Il ruolo del vino come driver turistico", organizzato con cura da Enoteca Regionale Emilia-Romagna, Fondazione Dozza Città d’Arte e il Comune di Dozza, si terrà venerdì 10 maggio alle ore 17:00, nella maestosa cornice della restaurata Sala Grande della Rocca di Dozza (BO).

Viaggia in Friuli con i treni storici

Un viaggio a bordo dei treni storici nel cuore del Friuli, ecco come puoi prenotare i tuoi biglietti e altre informazioni utili.

Scopri il Friuli Venezia Giulia con il Trenino Storico

In Friuli fino al 15 dicembre, sono previsti ben 24 appuntamenti che ti condurranno alla scoperta della regione con i treni storici

In Friuli con i Treni Storici a Luglio, Agosto,...

Visita il Friuli con i treni storici con un calendario ricco di appuntamenti ed itinerari fra storia e natura per tutta l'estate 2024

Popular Categories

Comments