Umbria: la Ciclovia del Nera

Monti in sella ad Assisi verso Spoleto e prosegui per Terni, Narni e Roma

Di Silvia Sperandio

Il primo tratto della ciclovia del Fiume Nera è stato inaugurato ad Agosto 2020 e inizia in un antico e suggestivo borgo risalente al XII secolo edificato sul castello di Narco. Sei a Sant’Anatolia di Narco in Umbria immerso nel verde, tra Medioevo e uliveti e da qui puoi iniziare a pedalare verso la ex ferrovia Spoleto-Norcia, fino alla Cascata delle Marmore. E’ una pista ciclabile emozionante e facilmente percorribile lunga poco meno di 100 chilometri che appassiona sia i ciclisti esperti che gli amatori della due ruote.


Con grande orgoglio l’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti, Enrico Melasecche, ha presentato alla lo scorso Agosto, quest nuovo tracciato della Ciclovia del fiume Nera e del percorso ciclabile della Via di Francesco, che si sviluppa da Sant’Anatolia di Narco alla Cascata delle Marmore.

Alla cerimonia di inaugurazione della Ciclovia del fiume Nera erano presenti anche l’assessore regionale al turismo ed alla cultura, Paola Agabiti, il presidente del BIM Nera e Velino, Egildo Spada ed i sindaci del territorio.

Attraversare l’Umbria è come entrare a contatto con la natura, attivando a pieno i 5 sensi. Se poi monti in sella e pedali al ritmo che vuoi tu, l’esperienza che ti porti a casa ti arricchisce, entra a far parte di te e con te rimarà per sempre nel cuore.

Percorrendo la pista ciclabile che da Assisi arriva alle cascate delle Marmore rimarrai incantato dallo splendido paesaggio umbro. Foto di EnjoyItalyGo.

Se ami la bici e ti piace pedalare alla scoperta del territorio, sarai felice di sapere che la ciclovia del Nera fa anche parte della rete ciclabile nazionale “Bicitalia”, definita in collaborazione con il MIT (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti) e le altre Regioni, di cui ne costituisce un importante tratto lungo l’asse Civitavecchia-Orte-San Benedetto del Tronto. Con grande orgoglio l’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti, Enrico Melasecche, ha presentato alla lo scorso Agosto, quest nuovo tracciato della Ciclovia del fiume Nera e del percorso ciclabile della Via di Francesco, che si sviluppa da Sant’Anatolia di Narco alla Cascata delle Marmore

Umbria_vista della Rocca di Spoleto. Foto di EnjoyItalyGo.

Ora stiamo lavorando per completare la ciclovia del Nera verso il Tevere, con la realizzazione dei tratti mancanti Cascata delle Marmore-Terni, Terni-Narni e San Liberato-Otricoli, per i quali la Regione ha già individuato le risorse finanziarie, per proseguire verso Roma con la ciclovia del Sole ora in fase di programmazione a livello nazionale.

L’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti Umbria, Enrico Melasecche

Se ami il turismo sostenibile, l’Umbria è una regione fantastica che ti porta ad ammirare a pieno l’ambiente che ti scorre lento accanto, tra bellezze naturali e paesaggistiche da favola che celano qua e là eccellenze storiche e culturali da scoprire e visitare.

l’Umbria è il luogo perfetto per un turismo all’aria aperta, tra borghi, sentieri e percorsi, dove sarà sempre più facile e affascinante muoversi a piedi o sui pedali

L’assessore Paola Agabiti
In estate deviando dalla ciclovia del Nera, in Umbria è possibile ammirare le mandrie di mucche libere al pascolo. Foto di EnjoyItalyGo.

Parte della ciclovia ti pota a pedalare per circa 30 km lungo la sponda sinistra del fiume Nera. Se organizzi una gita con i bambini fallo in tranquillità poichè utilizzerai strade minori a bassa e bassissima intensità di traffico, toccando i piccoli borghi di Scheggino, Ferentillo e Arrone.

L’itinerario costituisce anche un primo tratto del percorso ciclabile della Via di Francesco, che si aggiunge a quello pedonale, ampliando l’offerta ciclistica anche nel settore dei cammini.

I deliziosi strangozzi al tartufo, piatto tipico della cucina umbra.

INFO UTILI

  • Difficoltà: Facile
  • Tempo: La pista ciclabile che in Umbria collega Assisi alle Cascate delle Marmore può essere percorsa anche a tratti ed è adatta a tutti, bambini compresi, a tal proposito il tempo di percorrenza lo decidi tu nel pieno rispetto della tua voglia di pedalare e del tuo grado di preparazione ciclistica.
  • Per Chi?: Questo tour è adatto a te che viaggi con il cane. Te lo puoi mettere nel cestino per cani della bici per accompagnarti nella gita, oppure a spasso al guinzaglio per una bella passeggiata.  Pratichi il cicloturismo e ti piace pedalare? Ottimo hai circa 100km a tua disposizione e in piena sicurezza. Ami il turismo slow, ti piace fermarti perché ti attrae un dettaglio e sei curioso di scoprire cos’è? Questa è la ciclovia giusta per te.
  • Se invece sei un genitore e cerchi dove andare con il bebè, scegli uno fra i borghi che trovi lungo la ciclovia e via con carrozzina e passeggino a respirare aria fresca in tutta tranquillità. Se invece cerchi una gita da fare con i bambini ecco fatto! Monta in sella e magari è anche la volta buona che tuo figlio toglie le rotelle alla sua biciclettina. E’ anche una bella passeggiata per i grandi e per i bambini che puoi scegliere di fare nei tratti che più ti interessano.
  • Rete stradale e mezzi pubblici: Tutti i borghi toccati dalla ciclovia sono facilmente raggiungibili attraverso la rete stradale pubblica composta da strade statali, provinciali e di città. Il mio consiglio è di affidarti al navigatore oppure comprare una cartina stradale/turistica dell’Umbria che ti evidenzi anche i punti di maggior interesse turistico. Se viaggi con i mezzi pubblici calcola bene i tempi di spostamento tra la tua città di partenza ed il luogo che vuoi raggiungere, potresti dover cambiare più tipologie di mezzi e dover percorrere anche dei tratti in autonomia.
  • Dove mangiare?: In loco ci sono molti ristoranti, bar e take away adatti a qualsiasi necessità. La cucina umbra è ricchissima di piatti tradizionali come gli strangozzi e gli strozzapreti, le ricette a base di tartufo, la porchetta…. Meglio se gustata ancora calda nel panino appena sfornato (che bontà) ma offre tantissime ricette anche per i plati vegetariani e vegani con le varietà di formaggi di capra e di pecora soprattutto, oppure le zuppe di verdure e legumi.
  • Se entri in panificio e ti chiedono se il pane lo vuoi con il sale o senza, non stupirti perché per tradizione qui il pane è sciapo… senza sale e si presenta sotto forma di una grande pagnotta piatta e ovale alta circa 5 cm. Provalo, è ottimo accompagnato ai salumi della norcineria locale un po’ salati e pepati.
  • Dove dormire?: In loco ci sono molte strutture ricettive fra hotel, bed & breakfast, appartamenti ecc.
  • Guida: Ti consiglio caldamente di trovare una guida turistica certificata ed autorizzata che ti accompagni in questo tour in bicicletta attraverso l’Umbria perchè la zona è ricca di molti aneddoti e curiosità folkloristiche locali. L’Associazione Guide Turistiche Italiane Turismo e Cultura te ne può segnalare molte ed anche in diverse lingue. Vai sul sito Confcommerciogitec.it
  • La Regione Umbria è molto attiva sul territorio per proporre e sviluppare un turismo sostenibile.
  • Trovi le nostre foto e i nostri video su:
  • la nostra pagina https://www.facebook.com/EnjoyItalyGo/
  • You Tube: EIG_Tourism Italian experience
  • Pinterest: https://www.pinterest.it/eig_tourism/_saved/
  • Instagram: https://www.instagram.com/enjoyitalygo.magazine/

Redazione EnjoyItalyGohttp://www.enjoyitalygo.com
Viaggiamo in Italia alla scoperta di luoghi meravigliosi da proporti per farti vivere un'esperienza unica ed indimenticabile. Noi della redazione di EnjoyItalyGo siamo prima di tutto un gruppo di amici che condivide la passione per il turismo e lo vede da prospettive differenti. Ciascuno di noi vive il turismo quotidianamente lavorandoci dentro! Silvia, Ugo e Jack operano nell'Hospitality a stretto contatto sia con i manger dell'ospitalità che con gli Ospiti dell'albergo; Ambra è un Hotel Manager; Elena è un vulcano di idee in costante eruzione e ha un punto di vista mooolto curioso ed autentico, mentre Olga è arrivata in Italia da turista e qui è rimasta avendo trovato l'amore. Andrea è appassionato di storia e di sport Abbiamo unito idee e talenti per metterli a vostra disposizione. Parlarti dell'Italia per noi è passione, emozione, è farti fare un'esperienza. Il Bel Paese è ricco di tutto questo, nella sua storia, all'interno di una ricetta o di un bicchiere di vino, dentro un museo. Passeggiando tra le vie di borghi e città oppure fra sentieri immersi nella natura, scoprirai con noi angoli insoliti ed affascinanti. resta solo da preparare la valigia e partire! Buona lettura La Redazione di EnjoyItalygo

Related Stories

Discover

Glamping tra le giraffe

Glamping, un'esperienza immersiva tra gli animali del parco faunistico Zoom di Torino.

Il Consorzio del Collio si tinge di rosa

Direzione al femminile in Friuli Venezia Giulia per il Consorzio di Tutela Vini Collio....

E’ francese la bottiglia di vino da record battuta...

La celebre casa d'aste fiorentina Pandolfini specializzata nel settore del vino con l'ultima asta...

Between Chambave and Saint-Marcel, an all-round sporty landscape.

By Silvia Sperandio Translated by Jack Davidson Walmsley A new landscape area will enhance all the...

Triora e il borgo delle streghe

La Liguria nel suo entroterra ospita da oltre 500 anni il borgo delle streghe, Triora.

La pastiera napoletana: storia e origini del dolce di...

Pasqua a Napoli: un’associazione che ci proietta subito in una dimensione di festa, famiglia,...

Popular Categories

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here