Conosciamo gli Old Boys, la nuova formazione milanese

Gli Old Boys si presentano

di Andrea Scheurer

Conosciamo gli Old Boys, la nuova formazione milanese che ha fatto, ieri, la richiesta di preiscrizione al campionato italiano IHL Division 1.

Chi sono gli Old Boys?

Gli Old Boys nascono da una costola degli Old Timers Milano, i giocatori veterani di Milano, di 50 e 60 anni, che avevano costruito la squadra per disputare alcuni tornei. Col tempo sono diventati pochi e hanno chiesto ad altri giocatori di Milano di entrare in squadra. Noi ogni tanto andavamo a fare i tornei. La parte più giovane della squadra però voleva aumentare il livello. Alex Piemonte ha riunito tanti giocatori che giocavano. Gli Old Boys nascono da una serie di giocatori che si vogliono divertire insieme: provenienti dall’Ambrosiana, dai Black Angels, dai Diavoli Rossoneri e alcuni di Dobbiaco come Rizzo, Alverà. Quando facciamo i tornei giocano anche loro. Siamo un gruppo di 30 giocatori. Quest’anno ci siamo iscritti alla Libertas.

Saremo iscritti come Old Boys Milano, in quanto non abbiamo una società. Siamo sotto l’Agorà Skating Team. Abbiamo dovuto appoggiarci ad una società già esistente.

La squadra?

Questa squadra si fonda su un gruppo che c’è da anni. La maggior parte dei ragazzi sono sotto i 25 anni. Ci sono: 4 o 5 giocatori under 20, 10/12 under 26 e 5/7 over 28. Con noi si alleno alcuni ragazzi dei Diavoli, altri dai Black Angels, più diversi giocatori che, quest’anno, non hanno fatto campionati. Altri giocatori invece hanno fatto la IHL Division 1 quest’anno. Siamo 30 giocatori.

Dove giocherete?

Giocheremo le partite in casa all’Agorà.

Avete fatto qualche farm team?

Per giocare in IHL Division 1 hai l’obbligo di avere le giovanili. Abbiamo quindi fatto il farm team coi Diavoli Sesto: ci hanno chiesto di far giocare alcuni loro giocatori under 19.

All’inizio volevamo fare il farm team con l’H.C Milano Bears, e dare la possibilità ai giocatori, che avrebbero trovato meno spazio, di giocare con noi. Con il Milano in IHL Division 1 non è stato possibile farlo, almeno per quest’anno.

Quando, e se, i Milano Bears giocheranno in un’altra categoria, voi potreste diventare un punto di riferimento per il movimento hockeistico milanese?

Esatto! L’idea è che la serie C con gli Old Boys diventi un punto di riferimento per il movimento: un collante tra le giovanili e la serie B. L’obiettivo è dare la possibilità ai ragazzi di Milano di continuare a giocare. I ragazzi devono giocare per fare esperienza.

Quante squadre avrà la IHL Division 1?

L’anno prossimo ci saranno 11 squadre. Non si sa ancora la modalità del campionato: o faremo girone unico, come è stato fatto quest’anno, oppure si torna a fare due gironi, uno ad Ovest e l’altro ad Est.

Le formazioni partecipanti saranno AHC Vinschgau/Val Venosta EisfixHC PinèHC CadoreReal Torino HCHC Bolzano/TrentoHC Milano Bears, HC Valpellice Bulldogs, HC Feltreghiaccio, HC Chiavenna, HC Aosta Gladiators. E poi noi…gli Old Boys.

L'Armata Brancaleone conquista la finale
Andrea Scheurer collabora con EnjoyItalyGo

Andrea Scheurer

Svizzero e italiano. Laureato in Storia Medievale. Da sempre amante dei castelli, percorro le strade della mia amata città, e non solo quelle, provandole ad immaginare nei secoli passati. Grande appassionato e tifoso di sport, in particolare dell’hockey su ghiaccio. Gioco da anni in una squadra amatoriale. Linkedin

Related Stories

Discover

Glamping tra le giraffe

Glamping, un'esperienza immersiva tra gli animali del parco faunistico Zoom di Torino.

Il Consorzio del Collio si tinge di rosa

Direzione al femminile in Friuli Venezia Giulia per il Consorzio di Tutela Vini Collio....

E’ francese la bottiglia di vino da record battuta...

La celebre casa d'aste fiorentina Pandolfini specializzata nel settore del vino con l'ultima asta...

Between Chambave and Saint-Marcel, an all-round sporty landscape.

By Silvia Sperandio Translated by Jack Davidson Walmsley A new landscape area will enhance all the...

Triora e il borgo delle streghe

La Liguria nel suo entroterra ospita da oltre 500 anni il borgo delle streghe, Triora.

La pastiera napoletana: storia e origini del dolce di...

Pasqua a Napoli: un’associazione che ci proietta subito in una dimensione di festa, famiglia,...

Popular Categories

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here