PERCHE’ I PARRUCCHIERI CHIUDONO IL LUNEDI’?

Una consuetudine curiosa che resiste nel tempo.

Di Ugo Rossi

La curiosità odierna non riguarda città piazze, strade e cose simili ma si riferisce a un’attività che tutti conoscono e della quale ognuno di noi fa uso più o meno costantemente. Chi ha qualche anno in più, ricorderà quelle stanze profumate di dopobarba quasi sempre uguali, con le poltrone “vintage” di colore generalmente grigio chiaro, nero o marrone e i poggiatesta alzabili a seconda di chi vi si accomodava, di pennelli, forbici e rasoi pronti all’ uso e affilati il giusto per un taglio perfetto e alla moda del tempo. Sto parlando, ovviamente, di loro: i barbieri.

Una volta li conoscevamo così questi personaggi che tutto sentivano e tutto sapevano, che avevano sempre la notizia del giorno e il quotidiano in prima fila e regalavano durante le feste il calendario tascabile. Roba da collezione. Ora questi luoghi hanno perso parte del fascino antico e si sono trasformati. Innanzitutto nel nome: saloni di bellezza, parrucchiere per uomo o signora o, più elegantemente, coiffeur e offrono servizi all’ avanguardia per clienti sempre più esigenti. Una cosa però non è cambiata, il giorno di chiusura: il lunedì. Vi siete mai chiesti il perché? A me questa cosa ha sempre incuriosito e sono andato alla ricerca di informazioni a riguardo.

Sembra che il motivo abbia a che fare con un delitto efferato. Siamo nell’ estate nei primi anni del 1740 a Firenze e vicino a Santa Croce (esattamente in via San Cristofano) viene ritrovato il cadavere di una donna sgozzata, tale Mariuccia, prostituta molto conosciuta in tutta la città. Immediatamente partono le indagini della polizia per capire chi sia stato l’autore dell’assassinio. Si comincia a indagare nel mondo dei ricettatori sperando che l’omicida si sia rivolto a loro per liberarsi di qualche prova. Ed è proprio lì che viene ritrovato il vestito che la donna indossava la notte in cui fu uccisa. Le indagini portano a un certo Antonio di Vittorio Giani famoso barbiere di Firenze che in un primo momento nega tutto ma poi confessa di averla uccisa per gelosia, in quanto innamorato pazzo della donna.
L’ omicida venne condannato all’impiccagione il lunedì successivo all’omicidio e la sentenza venne eseguita davanti a una folla immensa tra cui molti colleghi del barbiere che chiusero le loro attività per assistere all’ esecuzione. Una consuetudine che ha resistito nei tempi e che spiega il motivo della scelta di questa giornata di chiusura. 

Ugo Rossi: Giornalista pubblicista mi occupo da anni di accoglienza alberghiera e comunicazione. Amo il nostro Paese che ritengo il più bello del mondo e cerco di regalare emozioni a chi lo viene a visitare. Il mio motto? Strenuo difensore dell’uso della nostra lingua, alle persone piene di sè, preferisco di gran lunga le persone piene di se. Collaboro con EnjoyItalyGo per diffondere le bellezze italiane nel mondo.

A Milano come a Hollywood i VIP lasciano l’impronta della mano sulle mattonelle
Redazione EnjoyItalyGo
Redazione EnjoyItalyGohttp://www.enjoyitalygo.com
Viaggiamo in Italia alla scoperta di luoghi meravigliosi da proporti per farti vivere un'esperienza unica ed indimenticabile. Noi della redazione di EnjoyItalyGo siamo prima di tutto un gruppo di amici che condivide la passione per il turismo e lo vede da prospettive differenti. Ciascuno di noi vive il turismo quotidianamente lavorandoci dentro! Silvia, Ugo e Jack operano nell'Hospitality a stretto contatto sia con i manger dell'ospitalità che con gli Ospiti dell'albergo; Ambra è un Hotel Manager; Elena è un vulcano di idee in costante eruzione e ha un punto di vista mooolto curioso ed autentico, mentre Olga è arrivata in Italia da turista e qui è rimasta avendo trovato l'amore. Andrea è appassionato di storia e di sport Abbiamo unito idee e talenti per metterli a vostra disposizione. Parlarti dell'Italia per noi è passione, emozione, è farti fare un'esperienza. Il Bel Paese è ricco di tutto questo, nella sua storia, all'interno di una ricetta o di un bicchiere di vino, dentro un museo. Passeggiando tra le vie di borghi e città oppure fra sentieri immersi nella natura, scoprirai con noi angoli insoliti ed affascinanti. resta solo da preparare la valigia e partire! Buona lettura La Redazione di EnjoyItalygo

Related Stories

spot_img

Discover

Scoprire l’Alta Valle Brembana con “Le Erbe del Casaro”

Un'Esperienza Enogastronomica Unica Se sei alla ricerca di un'esperienza autentica che unisca natura, cultura e...

Yukimura Dojo Parabiago sugli imminenti Tatami Internazionali

Due atleti straordinari nel mondo dello sport dello Yukimura Dojo di Parabiago sfideranno i loro avversari sul palcoscenico internazionale delle gare di arti marziali. Luca Laveglia e Stefano Parmigiani, entrambi cinture nere di Nippon Kempo, porteranno l'onore dell'Italia rispettivamente in Messico e in Giappone nel corso del 2024.

Il vino come fulcro del turismo: Una prospettiva italiana

Nel pittoresco borgo di Dozza, gioiello incastonato nelle colline dell'Emilia-Romagna, si terrà un evento senza precedenti destinato a illuminare il ruolo del vino nel panorama turistico italiano. Il convegno "Il ruolo del vino come driver turistico", organizzato con cura da Enoteca Regionale Emilia-Romagna, Fondazione Dozza Città d’Arte e il Comune di Dozza, si terrà venerdì 10 maggio alle ore 17:00, nella maestosa cornice della restaurata Sala Grande della Rocca di Dozza (BO).

Viaggia in Friuli con i treni storici

Un viaggio a bordo dei treni storici nel cuore del Friuli, ecco come puoi prenotare i tuoi biglietti e altre informazioni utili.

Scopri il Friuli Venezia Giulia con il Trenino Storico

In Friuli fino al 15 dicembre, sono previsti ben 24 appuntamenti che ti condurranno alla scoperta della regione con i treni storici

In Friuli con i Treni Storici a Luglio, Agosto,...

Visita il Friuli con i treni storici con un calendario ricco di appuntamenti ed itinerari fra storia e natura per tutta l'estate 2024

Popular Categories

Comments