Risotto alle mele e speck

La ricetta del risotto alle mele con speck di Vik! foto by incucinaconVik

Adoro un vino aromatico per eccellenza, il Gewurztraminer, l’ho usato in questa ricetta fatta con prodotti tipici del Cadore, un’armonia, un’esplosione di sapori..sicuramente è da provare..Come per ogni ricetta, dietro ad ogni realizzazione c’è sempre un ritorno alla tradizione, questo piatto, oggi rivisitato in modo gourmet da grandi chef, in realtà trova origini nella povertà, quando le mele ed il maiale erano elementi essenziali nella nutrizione dei contadini… vi lascio la ricetta sicuro che vi possa interessare.

Ingredienti

280 g riso Carnaroli

250 g speck

60 g parmigiano Reggiano DOP

40 g burro chiarificato

1 bicchiere di vino bianco (ho usato il Gewurztraminer)

1 scalogno

1 carota, 1 cipolla e una costa di sedano

q.b. sale e pepe

2 mele Golden

Prepariamo il brodo

PROCEDIMENTO

Iniziare lavando le mele e le verdure, pelare le mele e privarle del torsolo, quindi tagliarle a cubetti, ricavare anche delle mezze fettine che serviranno per la decorazione, metterle in una ciotola, con una soluzione acidulata e ghiaccio per non annerire, e tenere da parte. Pelare la carota e tagliare in due parti le verdure e preparare il brodo vegetale mettendole in acqua salata e fare cuocere per 25 minuti. Privare lo speck della cotenna e tagliare una parte a listarelle ed una parte a cubetti. Tritare lo scalogno e lavare il rosmarino. Nel frattempo che cuoce il brodo, in una padella mettere 10 gr di burro e l’olio extravergine d’oliva, portare a temperatura e fare rosolare mezzo scalogno, quindi aggiungere lo speck e cuocere per 5 minuti fino a farlo diventare croccante e lucido, prelevare solo le listarelle e tenere da parte al caldo, aggiungere le mele a cubetti, ovviamente dopo averle scolate, e terminare la cottura per altri 5 minuti. Passiamo ora al risotto, in una risottiera mettiamo 10 gr di burro e un cucchiaio d’olio e fare soffriggere il restante scalogno, appena imbiondisce mettere il riso e fare tostare per due minuti, quindi sfumare con il vino bianco e portare a cottura aggiungendo il brodo filtrato con il colino. A metà cottura aggiungere lo speck e le mele e terminare la cottura, quindi versare il formaggio mescolare bene. Spegnere il fuoco e mantecare con il restante burro.

Redazione EnjoyItalyGohttp://www.enjoyitalygo.com
Viaggiamo in Italia alla scoperta di luoghi meravigliosi da proporti per farti vivere un'esperienza unica ed indimenticabile. Noi della redazione di EnjoyItalyGo siamo prima di tutto un gruppo di amici che condivide la passione per il turismo e lo vede da prospettive differenti. Ciascuno di noi vive il turismo quotidianamente lavorandoci dentro! Silvia, Ugo e Jack operano nell'Hospitality a stretto contatto sia con i manger dell'ospitalità che con gli Ospiti dell'albergo; Ambra è un Hotel Manager; Elena è un vulcano di idee in costante eruzione e ha un punto di vista mooolto curioso ed autentico, mentre Olga è arrivata in Italia da turista e qui è rimasta avendo trovato l'amore. Andrea è appassionato di storia e di sport Abbiamo unito idee e talenti per metterli a vostra disposizione. Parlarti dell'Italia per noi è passione, emozione, è farti fare un'esperienza. Il Bel Paese è ricco di tutto questo, nella sua storia, all'interno di una ricetta o di un bicchiere di vino, dentro un museo. Passeggiando tra le vie di borghi e città oppure fra sentieri immersi nella natura, scoprirai con noi angoli insoliti ed affascinanti. resta solo da preparare la valigia e partire! Buona lettura La Redazione di EnjoyItalygo

Related Stories

Discover

Glamping tra le giraffe

Glamping, un'esperienza immersiva tra gli animali del parco faunistico Zoom di Torino.

Il Consorzio del Collio si tinge di rosa

Direzione al femminile in Friuli Venezia Giulia per il Consorzio di Tutela Vini Collio....

E’ francese la bottiglia di vino da record battuta...

La celebre casa d'aste fiorentina Pandolfini specializzata nel settore del vino con l'ultima asta...

Between Chambave and Saint-Marcel, an all-round sporty landscape.

By Silvia Sperandio Translated by Jack Davidson Walmsley A new landscape area will enhance all the...

Triora e il borgo delle streghe

La Liguria nel suo entroterra ospita da oltre 500 anni il borgo delle streghe, Triora.

La pastiera napoletana: storia e origini del dolce di...

Pasqua a Napoli: un’associazione che ci proietta subito in una dimensione di festa, famiglia,...

Popular Categories

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here