Chiudere per Riaprire

La forza inclusiva, solidale e sostenibile di un territorio

Di Silvia Sperandio

Il ristorante solidale di Cassano Valcuvia (VA) è uno dei pochissimi ristoranti solidali presenti in Lombardia ed è gestito da volontari.

Ha riscosso da subito un gran successo, richiamando clientela da ogni parte della regione e anche oltre.

Il ristorante è nato dal desiderio di famiglie e insegnanti di ragazzi affetti da disabilità intellettiva di poter creare un luogo in cui proseguire, attraverso l’inserimento lavorativo, un percorso di vita successivo a quello scolastico.

The dining room of the Grotto del Sorriso in Cassano Valcuvia (Varese) where you can enjoy a good local dish surrounded by a warm convivial atmosphere.

Il ristorante solidale fu fondato nel 2016 ed è parte di un progetto più complesso iniziato dall’associazione Costa Sorriso Onlus. Attualmente dà lavoro, attraverso assunzioni e tirocini, a dieci ragazzi e ragazze con diverse abilità.

Il Grotto del Sorriso, questo il nome del ristorante, è immerso nella natura e normalmente ospita 80 coperti tra interno ed esterno.

Molti dei piatti proposti omaggiano la cucina locale e a km0 come la tempura di lago oppure i tipici piatti serviti nella zona di Luino. Vegetariani e intolleranti al al glutine ed al lattosio qui sono i benvenuti visto che molti piatti sono pensati proprio per loro.

Gli ortaggi dell’Orto del Bostano

Il progetto si può considerare davvero inclusivo, solidale e sostenibile in quanto coinvolge anche l’Orto del Bostano realtà in forza al CPS di Laveno Mombello e Luino. L’Orto è infatti il Laboratorio di Orticultura e Integrazione Sociale dove vengono coltivate verdure e ortaggi dagli utenti in carico al CPS di Laveno e Luino.

Nei 600 mq di terreno infatti i pazienti effettuano un percorso a carattere riabilitativo e formativo, ricevono una formazione teorico-pratica sull’agricoltura e se la stagione è promettente gli ortaggi crescono in abbondanza.

Parte del raccolto viene acquistato dal ristorante solidale e con i squisiti ortaggi la cuoca prepara deliziosi piatti.

Il Grotto del Sorriso ha di recente ospitato un gruppo di associazioni impegnate nell’inclusione, provenienti da Lombardia e Veneto.

Il ristorante solidale diventa così un progetto inclusivo a tutto tondo e assolutamente da provare.

Pandemia, sostenibilità e inclusione

Attualmente, a causa della pandemia da Covid-19, i coperti si sono ridotti ad un massimo di 35 all’interno e 25 all’esterno, inoltre i giorni di apertura del ristorante sono solamente venerdì sera, sabato e domenica, rendendo così ancora più difficile mantenere aperta l’attività già provata da un anno di chiusura dovuta alle limitazioni per il contenimento del contagio del virus.

Il Covid-19 ha già costretto il ristorante solidale alla chiusura durata un anno, tempo in cui i ragazzi disabili non hanno potuto lavorare e accogliere con i loro meravigliosi sorrisi e modi gentili i turisti.

Presentarsi al ristorante per loro non è soltanto lavoro, ma bensì un modo per imparare il rispetto delle regole, la puntualità, una corretta comunicazione, la condivisione e gestione di spazi e materiali e soprattutto un momento di gratificazione, di raggiungimento degli obiettivi, piccoli o grandi che siano, ed una totale inclusione all’interno della comunità.

Una veranda per i commensali e i ragazzi disabili

La bellissima veranda di legno che ospita i commensali all’esterno del ristorante solidale, è diventata inoltre, un luogo di ritrovo infrasettimanale in cui i ragazzi disabili svolgono regolarmente attività artistiche, educative e ricreative insieme ai volontari.

Lo stesso dehor esterno è aperto sui quattro lati, consentendone la fruizione in caso di bellissime giornate durante le quali ci si può gustare un’ottimo menù all’aperto e nella piena sicurezza del distanziamento sociale richiesto oggi per tutelare la salute di tutti.

La veranda di legno, che ospita i commensali del Grotto del Sorriso, è immersa nel verde e l’ideale per accogliere e ospitare i turisti all’aria aperta. Decorazioni sui tavoli opere della baloon artist Lalla Balloon Art. Foto di Silvia Sperandio

Sarebbe meraviglioso dare la possibilità ai ragazzi disabili di poter mantenere i 10 posti di lavoro che il ristorante solidale garantisce loro, sopratutto ora che il Covid-19 ha allentato la sua presa.

La veranda esterna però, durante le brutte giornate, non può essere utilizzata in quanto, protegge dalla pioggia ma non dal vento.

I ragazzi del Grotto del Sorriso invece vorrebbero accogliere e ospitare i clienti in un ambiente confortevole, asciutto e caldo e contestualmente chiudere la veranda darebbe loro la possibilità di continuare a fruire questo spazio e portare avanti le attività infrasettimanali per loro davvero importanti.

Elena Travaini, ballerina e modella impegnata da sempre nei progetti di inclusione, solidarietà e sostenibilità, ha aperto una campagna di raccolta fondi su Facebook per aiutare i ragazzi disabili del Grotto del Sorriso. Un gesto così nobile ha bisogno di tutto il sostegno possibile, anche il tuo.

Luino (VA) sede della competizione Carton Boat Race che nel 2021 si terrà a Settembre.
Programma degli eventi 2021 a Varese
Silvia Sperandiohttp://www.enjoyitalygo.com
Professionista dell'Hospitality e Tourism Solution Developer, lavora nel turismo da sempre valorizzando il territorio locale. E' stata Food & Beverage Manager alla Hilton Garden Inn e Direttore d'Albergo in alberghi 4 stelle oltre che Concierge Les Clefs d'Or. Dal 2017 organizza corsi di formazione professionale per varie realtà nel mondo dell’ospitalità fra le quali A.L.P.A. (Associazione Lombarda Portieri d’Albergo); U.I.P.A. (Unione Italiana Portieri d’Albergo); FORMATEMP e società private. Si occupa di consulenza e formazione nel campo del turismo, Hospitality e food and beverage. EnjoyItalyGo è il suo progetto editoriale, di cui è fondatrice ed editore, attraverso il quale desidera far conoscere il genius loci dell’Italia, nel mondo. E' innamorata dell’Italia e insieme ai talentuosi autori di EIG e ai molti professionisti con cui collabora, desidera portare la cultura del Bel Paese nel mondo. "I have always worked in the hospitality and tourism industry, in hotels, restaurants and airlines where I had Niki Lauda too as a boss. Since 2017 I have been organizing professional training courses for many establishments in the hospitality industry, including A.L.P.A. (Lombard Association of Hotel Porters); U.I.P.A. (Italian Union of Hotel Porters); FORMAT TEMP. I deal with consulting and training in the field of tourism, hospitality and food and beverage. EnjoyItalyGo is my new project, of which I am the founder, through which I want to make known the genius loci of Italy in the world. I am in love with Italy and together with the talented editors of EIG and the many professionals I work with, I will let you discover it!

Related Stories

Discover

Arriva la seconda edizione di Venice Cocktail Week

Dopo il successo della prima edizione in dicembre 2021, Venice Cocktail Week torna a...

In Molise a Castel del Giudice c’è la Festa...

Laboratori del gusto, raccolta delle mele, visite guidate, escursioni nella natura d’autunno, street band...

Vini per l’estate. 5 idee anti caldo

Cosa bere a 40 gradi? La prima cosa a cui pensiamo è l’acqua o...

Dove si trova il ponte tibetano più lungo al...

505 metri di adrenalina pura, tanto è lungo il ponte tibetano più lungo al mondo che si trova a Dossena (BG) in Italia.

Un tuffo nell’entroterra della Liguria

Se l'estate è troppo affollata in spiaggia, vai a tuffarti nei laghetti della Liguria, immersi nel verde tra il fresco delle fronde.

Un’oasi verde a Milano

Cascina Cuccagna, oasi verde a Milano, spazio ideale per il relax e tante attività per grandi e bambini.

Popular Categories

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here