Vittoria e sconfitta per il Blue Team nel weekend di sfide contro la Francia

Prossima avversaria la Svizzera

di Andrea Scheurer

È stato un weekend intenso per il Blue Team, impegnato in un doppio confronto contro la Francia. Nella prima partita, giocata ad Aosta, l’Italia ha vinto 1 a 0, mentre nella secondo incontro il Blue Team ha perso per 4 a 1 in territorio francese.

Vittoria e sconfitta per il Blue Team nel weekend di sfide contro la Francia
Il Blue Team perde 4 a 1 a Megève contro la Francia

Gli azzurri torneranno ad Aosta prima di trasferirsi in Svizzera. Martedì sera a Biel-Bienne, è in programma il terzo test-match pre-mondiale contro la forte formazione elvetica. Ingaggio d’inizio alle ore 20.15 e diretta sulla TV di Stato SRF2.

Tanti i giovani esordienti in questi primi due incontri che si sono ben comportati in entrambe le partite. Enrico Larcher, classe 2004 del Cortina, Diego Glück, classe 1999, Thomas Galimberti, classe 2003 e Fabian Dellagiacoma, giovanissimo terzino classe 2003 dell’Appiano. Tra i pali invece l’esordio per Justin Fazio, classe 1997.

Sconfitta a Megève per il Blue Team

La Nazionale Italiana di hockey torna sconfitta dalla sfida contro la Francia giocata a Megève. Il Blue Team perde per 4 a 1 nella sfida giocata ieri sera in territorio francese. L’unica rete azzurra è firmata da Frank. Per i francesi, a segno Farnier, Treille (doppietta) e Correia.

Rispetto alla partita giocata sabato, coach Greg Ireland concede un turno di riposo ad Anthony Bardaro e ad Enrico Larcher, il cui posto viene preso rispettivamente da Peter Hochkofler e dall’esordiente Fabian Dellagiacoma, giovanissimo terzino classe 2003 dell’Appiano. In porta parte titolare Justin Fazio con il baby Damian Clara (classe 2005) come back-up, mentre sono ancora out molti dei big, tra cui Kostner, Trivellato, Frigo e Gander.

Vittoria e sconfitta per il Blue Team nel weekend di sfide contro la Francia
Foto: FISG / Andi King Photograpy

È un’Italia che schiera molti giovani, ma con pochissima esperienza internazionale, quella che scende in pista a Megève.
Il “mantra”, sin dal primo ingaggio, è quello di chiudere gli spazi in difesa e cercare di colpire in contropiede. Nel primo periodo la nazionale italiana regge bene l’urto dei francesi, con Fazio che si dimostra ben attento in almeno 3 o 4 occasioni. L’Italia non riesce a sfruttare una bella occasione con Glück sul finire del primo tempo.

Rientrati sul ghiaccio la Francia continua a mettere pressione agli azzurri che giocano di rimessa. Su un errore della retroguardia francese Magnabosco spreca davanti a Pappillon. Il vantaggio dei padroni di casa arriva poco dopo con Farnier. Due minuti più tardi e la Francia raddoppia con Treille.

Nel terzo periodo l’Italia accorcia le distanze con Frank, sfruttando così il Power Play. Poco dopo lo stesso Frank avrebbe l’occasione per pareggiare ma non riesce a sfruttarla. Il buon momento degli azzurri viene interrotto dalla rete di Treille che segna il goal del 3 a 1. Correia segna la rete che chiude la partita, con l’Italia che giocava senza portiere.

Vittoria di misura ad Aosta

Nella partita giocata sabato ad Aosta l’Italia si è imposta vincendo 1 a 0 contro la Francia: a risolverla ci ha pensato Angelo Miceli che, con un colpo di genio, regala all’Italia la vittoria nel primo test pre-mondiale.

Vittoria e sconfitta per il Blue Team nel weekend di sfide contro la Francia
Foto: FISG / Carola Semino

Ad Aosta gli azzurri sconfiggono la Francia grazie, soprattutto, ad un ottimo secondo tempo e alle buone prove dei due portieri: nei primi 40 minuti Andreas Bernard è attento e sicuro, nel terzo tempo Justin Fazio compie almeno due interventi salva-risultato. 

Buono l’inizio degli azzurri, che provano a colpire con una pericolosa conclusione di Pietroniro nel traffico, ma con il passare dei minuti sono i francesi a prendere in mano il pallino del gioco. La Francia ci prova ma la difesa italiana regge bene. Da segnalare gli esordi in azzurro di Enrico Larcher, classe 2004 del Cortina, di Diego Glück, classe 1999, e del 17enne Thomas Galimberti, classe 2003.

Per la Francia l’occasione più nitida è sul bastone di Colotti lanciato da solo verso la gabbia di Bernard, mentre dalla parte opposta vanno vicini al gol in contropiede prima Miceli e poi Bardaro.

Vittoria e sconfitta per il Blue Team nel weekend di sfide contro la Francia
Il Blue Team vince 1 a 0 ad Aosta contro la Francia

Alla ripresa l’Italia scende sul ghiaccio con un altro spirito e il gioco ne risente: crea tante occasioni da goal contrastate da un ottimo Papillon. A due minuti dalla seconda sirena, però, Petan imbuca per Miceli che mette a sedere il portiere avversario e segna.

Nella terza frazione, Ireland sostituisce Bernard con Fazio, e per l’esordiente classe 1997 c’è parecchio lavoro da sbrigare. La Francia, infatti, si riversa in attacco, e ci vuole un miracolo del portiere, con l’aiuto del palo, per fermare Colotti a botta sicura. Gli azzurri sbandano, ma riescono a restare in carreggiata, difendendo il vantaggio sino alla sirena finale.

L'Armata Brancaleone conquista la finale
Andrea Scheurer collabora con EnjoyItalyGo
Andrea Scheurer

Svizzero e italiano. Laureato in Storia Medievale. Da sempre amante dei castelli, percorro le strade della mia amata città, e non solo quelle, provandole ad immaginare nei secoli passati. Grande appassionato e tifoso di sport, in particolare dell’hockey su ghiaccio. Gioco da anni in una squadra amatoriale. Linkedin

Related Stories

Discover

Glamping tra le giraffe

Glamping, un'esperienza immersiva tra gli animali del parco faunistico Zoom di Torino.

Il Consorzio del Collio si tinge di rosa

Direzione al femminile in Friuli Venezia Giulia per il Consorzio di Tutela Vini Collio....

E’ francese la bottiglia di vino da record battuta...

La celebre casa d'aste fiorentina Pandolfini specializzata nel settore del vino con l'ultima asta...

Between Chambave and Saint-Marcel, an all-round sporty landscape.

By Silvia Sperandio Translated by Jack Davidson Walmsley A new landscape area will enhance all the...

Triora e il borgo delle streghe

La Liguria nel suo entroterra ospita da oltre 500 anni il borgo delle streghe, Triora.

La pastiera napoletana: storia e origini del dolce di...

Pasqua a Napoli: un’associazione che ci proietta subito in una dimensione di festa, famiglia,...

Popular Categories

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here